Horst Fantazzini

biografia bibliografiascritti di horstormai è fatta! libro e filmopere di horstiniziative, incontri, memoriemail art, mostra itinerantelinkchi siamocontatti

 

Eugen Galasso (Italia)

"Mo no, non l'Orst, osta!" "Mo sì, mo l'hanno preso, mo brisa!" "Mo come?" "Mo non so: prende fuori una pistola, che poi invece spara ad acqua, mette a 90 gradi tutti quanti, a iniziare dalla cassiera, ma poi non fa mica nient, mo ruba tut. Il giorno dopo, mo boia, mo arriva un biglietin d'amore alla cassiera, dove lui si scusa e le manda 7 mazzi di rose rosse" "Mo me pareva così bravo e a posto" "Mo sai, tante volte... Però in fondo, mo proprio in fondo, l'è buono" "Sempre così timido, da bambino... e poi..." "No, buono a modo suo, solo un po' discolo, mo cosa vuoi, sempre così..." "Mo no, mo brisa, mo quel papà anarchico, come se dis?" "Signore, adesso basta, arriva la banda!"

Raccontino, anzi dialogo un po' scemo sul proto-Horst Fantazzini, Eugen Galasso