Horst Fantazzini

biografia bibliografiascritti di horstormai è fatta! libro e filmopere di horstiniziative, incontri, memoriemail art, mostra itinerantelinkchi siamocontatti

 

Poesie

Generazioni a confronto

GENERAZIONI A CONFRONTO
(elogio dei bambini nati liberi e che intendono rimanere tali)

Non sei ancora nato
-bambino-
che già t'hanno scelto un nome,
che già programmano il tuo futuro.
Sarai ingegnere, dottore, avvocato
-dicono loro-
comunque qualcosa che loro
non sono diventati e che avrebbero voluto essere.
Proiettano su di te
le loro delusioni, i loro fallimenti, le loro sconfitte.
Sconfitte accettate senza ricercare le cause.
Non sei ancora nato
-bambino-
e già costruiscono per te chilometri di catene.
Ti prenderanno
(senza chiedersi cosa penserai tu un giorno di questo)
e con acqua e sale
faranno di te un cristiano,
o forse ti taglieranno il prepuzio,
o ti faranno altre inenarrabili cose.
Dovrai comunque subire l'applicazione
della tua prima etichetta,
poi altre ne seguiranno.....
Non saprai ancora leggere
ma apprenderai ugualmente
il significato di centinaia di divieti:
vietato calpestare l'erba
vietato urlare
vietato sporcarsi
vietato dire le parolacce
vietato mettersi le dita nel naso
vietato dire che alla nonna puzza l'alito
e che la zia ha la barba
vietato ispezionare opposti sessi
e anche il proprio.....
Vietato! Vietato! Vietato!
Certi giorni,
vedendoti pensieroso e triste,
chiameranno un medico.
Ti farà ghili-ghili e ti prescriverà una purga.
Se persisterai nel tuo atteggiamento
triste e pensieroso,
ti compreranno un giocattolo.
Tu lo romperai perché non ti piace
o perché altri hanno stabilito che deve piacerti.
Sarai considerato un "bambino difficile"
da genitori che si credono "facili".
Vecchie tartarughe,
scuotendo decrepiti diti,
esclameranno: "Tu finirai male ragazzo!"
come se loro fossero finiti bene.....
"loro" che non hanno capito nulla
o che forse non si sono sforzati per farlo,
perché capire comporta responsabilità,
comporta presa di posizione,
mentre loro come posizione
hanno scelto quella dell'insulsa tranquillità.
Insulsi matrimoni
insulsi mestieri
insulsi amplessi
insulsi pensieri
insulsi programmi T.V.
insulse letture
e vorrebbero
a loro immagine e somiglianza
insulsi figli.
Ma il maledetto cerchio
ha scricchiolato
e la continuità delle tradizioni s'è incrinata.
Meravigliosi ragazzi
hanno scavato nel deserto
e vi hanno trovato nuove linfe.
Qualcosa è cambiato e cambierà ancora:
leggi, istituzioni, convenzioni
-vecchi dinosauri-
stanno morendo soffocati dalle loro ragnatele.
L'uomo nuovo sta nascendo
o forse è già nato
e all'interno di sè stesso e dei gruppi
sta cercando nuove dimensioni sociali
nelle quali espandersi.

Perugia, luglio 1974

Forse da qualche parte e Generazioni a confronto fanno parte dell'appendice di poesie di "Ormai è fatta!" e sono dedicate al figlio maggiore di Horst.