Horst Fantazzini

biografia bibliografiascritti di horstormai è fatta! libro e filmopere di horstiniziative, incontri, memoriemail art, mostra itinerantelinkchi siamocontatti

 

Scritti di Horst

Da "NA. Poesia marginale & altre utopie" primavera 1982

Menù NA
Antipasti: Lettere spassionate & interventi intraprendenti di poeti NAscosti.
Primi Piatti: Poesie di: Eric Fried, Anonimo Torinese, Franco Audano, Gaetano Miallo, Horst Fantazzini, Silvano Tartarini, Maura Mercanti, Elisabetta Salvatori, Demos Ronchi, Piccolo Fruttuoso, U Pirriaturi, Tiziano Menduto.
Secondi Piatti: Segoso intervento sul concetto di osceno politico di Silvano Tartarini.
Frutta & Dolci: Oscenità & Poesia di: Carlo Milani, Vittore Baroni, Marco Betti, Rino De Michele, Fedro, Ubaldo Giacomucci.
Digestivi: Editoria - selvaggia - editoria.

EVOLUZIONE/INVOLUZIONE/RIVOLTA

Uomo
per districarti dal limo
hai iniziato strisciando sui gomiti
e per secoli ti sei scorticato gomiti e ginocchi
prima di poter alzare alta la testa
per guardare negli occhi l'orizzonte.
Barcollando,
hai imitato l'eleganza delle gazzelle.
Superbo,
ti sei lanciato dai picchi
per inseguire gli uccelli.
Ogni volta che riuscivi a cogliere
il respiro dei fiori,
a sfiorare il ritmo delle gazzelle,
ad accarezzare le piume degli uccelli,
trovavi sulla tua strada
i metronomi della ragione ad obbligarti
a rispettare i percorsi della storia...
Quando prenderai in mano un bastone
per fustigare i tempi della storia
affinchè si sincronizzino finalmente
con i tuoi desideri?

Horst Fantazzini

Da "NA. Poesia marginale & altre utopie" estate 1982
Lettere Na

Cuneo 22/4/82

Carissimo Gaetano,
ho ricevuto la tua raccomandata, ma "NA" non mi è stato consegnato e quindi, purtroppo, non ho potuto leggerlo.
Come forse saprai, da un paio di mesi la nostra esistenza si è fatta un po' più dura a causa della sospensione d'alcuni articoli del regolamento penitenziario. Colloqui limitati al minimo ed effettuati unicamente attraverso i vetri divisori. Divieto di ricevere pacchi di cibarie, libri, indumenti, ecc. Ed altre limitazioni minori.
Da qualche tempo, quindi, non ho più la possibilità di leggere la stampa anarchica e le varie pubblicazioni alternative alla stampa di regime. Queste misure restrittive sono estese a tutte le carceri speciali e vengono giustificate da "esigenze di sicurezza". Difficile comprendere in quale modo libri e riviste potrebbero mettere in pericolo la sicurezza dello stato... Questa repubblica, nata dalla resistenza, ha paura d'una rivista di poesie? Poeti, attenti! Ricordatevi di Garcia Lorca... Che squallore... A chi svende la propria dignità e i propri compagni, il potere offre ponti d'oro. Chi invece - nonostante tutto - intende tenacemente restare uomo, chiavistelli di silenzio e cubi di cemento...
Ma in fondo, tutto questo è normale e rientra nell'ordine delle cose, nelle regole scritte e non scritte di quella capillare "differenziazione" che il potere - ogni potere - esercita sugli individui in una continua classificazione di "buoni" e "cattivi". Dalla nascita, e per tutta la nostra esistenza, ci rincorrono con in mano le forbici per castrarci... Scuola, Famiglia, Fabbrica, le mille morbide invisibili prigioni d'un immenso campo di concentramento in cui l'individuo è talmente alienato al senso di libertà da diventare spesso il secondino di sè stesso...
...Con tutto il mio Amore per la vita e per la libertà.

Horst Fantazzini