Horst Fantazzini

biografia bibliografiascritti di horstormai è fatta! libro e filmopere di horstiniziative, incontri, memoriemail art, mostra itinerantelinkchi siamocontatti

 

Un curioso viaggio tra cibo e cultura

Horst scelse per la copertina una immagine di "Le dèjeneur des canòtiers" di Pierre-Auguste Renoir, uno dei suoi pittori preferiti.


un curioso viaggio tra cibo e cultura
finito di stampare nel mese di febbraio 2000

"La scoperta di un nuovo piatto è più preziosa per l'umanità della scoperta di una nuova stella"
(Brillant Savarin)

Viaggiare attraverso il cibo è come ripercorrere il cammino dell'umanità. Il cibo è storia, tradizione, cultura. L'origine di ogni ricetta ci svela, tramite la conoscenza del periodo storico che l'ha vista nascere, i problemi oppure la felicità di un popolo, di un'etnia, in quel particolare momento del suo cammino.
Mamma patata e babbo pane hanno salvato intere popolazioni dalla fame durante i periodi di carestie e di guerre. E la creatività dell'uomo ha saputo trarre da questi semplici elementi pietanze buone e gustose: la cosiddetta "cucina povera", che oggi va tanto di moda ed è stata rivalutata dai dietologi.
Ma il cibo non è solo una lista di protidi, glucidi, grassi e vitamine, ma anche una armonia di colori, odori, sapori che, sposandosi con la fantasia e la creatività delle rèzdore (*), diventa arte.
Il cibo è poesia e piacere ed il sedersi ad una bella tavola imbandita diventa una delle gioie dell'esistenza.
Un brindisi per tutti coloro che del cibo sanno comprenderne storia e cultura per poterne apprezzare interamente valore e sapore.

Horst Fantazzini

(*) rèzdore = letteralmente reggitrici, del focolare, in emiliano-romagnolo.

Il progetto editoriale di "Un curioso viaggio tra cibo e cultura" è stato curato dagli allievi e dai formatori del corso n. 99/0349 "Addetto al Centro Stampa" gestito dal Consorzio CEFAL e finanziato dall'Assessorato alla Formazione Professionale della Provincia di Bologna.